Gli incontri del M5S per redigere il programma partecipato – 2°Tappa – Villaggio Papini

Si è svolta lunedì sera con una buona partecipazione di pubblico il secondo degli otto
incontri che il Movimento 5 Stelle di Riccione ha pianificato per completare il suo
programma partecipato composto dalle esigenze dei cittadini.

Dalla serata sono emerse 9 proposte che dimostrano una sensibilità comune con gli altri
quartieri su alcuni temi di base.

Si parte dalla viabilità molto sentita nella zona in
quanto è in mezzo ad un punto nevralgico del traffico riccionese.

Si è parlato di razionalizzazione dei percorsi, delle strisce pedonali, dei sottopassi,
delle rotatorie.

Altro punto importante è la gestione dei rifiuti, l’inceneritore rappresenta come a San
Lorenzo, la preoccupazione maggiore dei cittadini. Si desidera una diversa gestione della
raccolta in funzione del riciclo, al punto che sono stati ipotizzati sistemi di incentivazione
immediata sull’esempio delle macchinette mangiaplastica che distribuiscono buoni spesa.

Un problema sono anche le rette dei nidi dove è richiesta un’equità maggiore
nella loro determinazione.

L’ospedale e il pronto soccorso di pediatria nelle fasce scoperte (festivi/notturno/estivo) è stato un’altro tema proposto come sono state espresse preoccupazioni sull’individuazione della scuola nella sede della Fornace considerata troppo a rischio per la presenza del vicino Rio Melo. In caso di esondazione, nonostante le rassicurazioni, la presenza di bimbi in quella zona è vista con molta preoccupazione.

Il prossimo incontro per la zona Spontricciolo/Marano è previsto nel locale Arte e Mestieri
sito in via Arona 5.

 

 

TM_ViPa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: